Foto-racconto 3a Tappa: Melpignano-Cursi

Tema della giornata: “La perizia artigiana legata alla estrazione della pietra leccese e alla sua lavorazione”

(Clicca sulle miniature per ingrandire e sfogliare la galleria)

 

Terza tappa per la Summer School di Arti Performative Community Care martedi 30 agosto a Melpignano e Cursi. A guidare i partecipanti della Scuola è stato il tema della “Perizia artigiana legata alla estrazione della pietra leccese e alla sua lavorazione”. L’arrivo a Melpignano è in piazza san Giorgio, con l’incursione sonora della ‘Con-fusion Band’ sotto i Portici della piazza, dove i ‘summerini’ hanno incontrato i rappresentanti dell’amministrazione comunale.
A seguire: visita del centro storico del paese, con focus sulle emergenze rinascimentali e barocche, al frantoio ipogeo, scavato nella pietra, sotto la guida di Bruno Capilungo, presidente dell’Associazione Grotte Salento. A seguire visita ad alcune sale del Palazzo marchesale, in via di restauro, ascoltando il racconto del primo testimone della giornata: Ottavio Stomeo, costruttore edile, esperto di tecniche di costruzione di volte in pietra leccese.
Successivamente abbiamo raggiunto una ex-cava sulla via Melpignano-Cursi, oggi sede del Laboratorio dell’artista Antonio De Luca: lì abbiamo potuto ammirare i suoi lavori ed ascoltarlo raccontare del suo lavoro, del suo rapporto con la pietra, la materia, delle sue intenzioni poetiche, delle sue passioni.
Nel pomeriggio si è partiti alla volta di Cursi dove siamo stati accolti da Emanuela Chilla che ci ha guidati in un tour che ha continuato ad immergerci nell’universo della pietra leccese: prima con la visita all’Ecomuseo della pietra leccese, allestito in un ex-frantoio di piazza Pio XII e poi con la visita presso il Parco della Cave.
Rientrati a Melpignano, presso la sala conferenze dell’Ex-Convento degli Agostiniani, video-proiezioni di documentari sulla tematica della giornata: “Carnevale di Pietra” di Francesco Epifani; “Schegge e pietre” di Fernando Bevilacqua con musiche di Luigi Mengoli; “Mefistofele” di Luigi Mengoli. A seguire si è tenuto il setting riflessivo e laboratorio di drammaturgia di comunità, con i docenti e gli esperti ospiti della Summer School.
La sera, nel Chiostro dell’ex-Convento degli Agostiniani ha avuto luogo la cena comunitaria preparata dalla Cooperativa di Comunità di Melpignano. Durante la cena comunitaria in rappresentanza dell’Associazione BAI – Borghi Autentici d’Italia Antonella Corciulo ha illustrato le finalità dell’Associazione e il senso del suo patrocinio al nostro progetto; la presidente della Cooperativa di comunità, Grazia Giovannetti, ci ha raccontato di questa loro esperienza. A chiudere la giornata il concerto: “Jata, canti narrativi dal Salento” di Luigi Mengoli.

Vai al Foto-diario >>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...