Esperti e performer / VIII ed.

BANDIRALI Luca

È nato a Latina nel 1973. Collabora con il corso di laurea DAMS dell’Università del Salento; è abilitato per la II fascia nel settore concorsuale 10/C1 (teatro, musica, cinema, televisione e media audiovisivi). Fa parte del comitato di redazione delle riviste scientifiche “Fata morgana” e “H-ermes Journal of Communication” e della rivista di critica cinematografica “Segnocinema”, ed è autore e conduttore della trasmissione radiofonica “Hollywood Party” su Rai Radio 3 dal 2005. È membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Apulia Film Commission.Ha pubblicato su «Comunicazioni sociali», «Cinergie», «Imago», «Fata morgana», «L’avventura», «Mediascapes», «Arabeschi», «H-ermes», «Lingue e linguaggi». Fra le sue pubblicazioni in volume: “Nell’occhio, nel cielo. Teoria e storia del cinema di fantascienza” (con Enrico Terrone; prefazione di Maurizio Ferraris, Lindau, 2008); “Il sistema sceneggiatura” (con Enrico Terrone, Lindau, 2009), “Filosofia delle serie tv” (con Enrico Terrone, Mimesis, 2012). 

BEVILACQUA Carlo Elmiro

Fin da giovanissimo  di avvicina alla fotografia frequentando la bottega del padre Fernando e respirando i primi deboli accenni di quella che poi sarebbe prepotentemente esplosa e coralmente definita cultura popolare. È fotografo dei corpi, della gente, della terra e del territorio, dei riti; osservatore interessato del presente ne restituisce ritratti genuini e fedeli, spaccati del territorio culturale locale. Ricercatore di radici e comuni denominatori del passato, definisce i profili del tessuto antropologico del Sud d’Italia, teatro ideale dei suoi lavori e dei suoi studi. 

BINO Giovanna

AggLaureata in Lingue e letterature straniere, è abilitata all’insegnamento negli istituti secondari. Specializzata in Biblioteconomia, si è perfezionata in Storia Regionale Pugliese. Già direttore Coordinatore di Biblioteca nel ruolo del MiBAC, ha insegnato presso la Scuola di Specializzazione dello stesso Ministero e ha svolto seminari per l’amministrazione. Ha collaborato come esperta presso il ‘Laboratorio Tasc’ di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Salento, promuovendo la valorizzazione delle fonti archivistiche. Svolge attività di didattica e di ricerca scientifica con particolare attenzione alla storia delle donne in Terra d’Otranto, tra Otto e Novecento. Membro del Centro Studi Relazioni Atlantico-Mediterraneo (CESRAM). Membro del Laboratorio di Public History -Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo. Membro dell ‘Associazione Italiana di Public History. Presidente dell’Istituto di Storia del Risorgimento per la sede di Lecce. E’ autrice del volume: “Stampa periodica in Terra d’Otranto: fonte pericolosa per la sicurezza, pregio e rarità per gli archivi”, uno studio sulle fonti della Prefettura e la storia della stampa dall’unità d’Italia alla seconda guerra mondiale. È autrice di saggi e pubblicazioni nel campo archivistico, biblioteconomico e di storia sociale di Terra d’Otranto. Svolge attività di tutela e vigilanza sugli archivi scolastici, promuovendo presso gli studenti la valorizzazione e la fruibilità del patrimonio. Dal 2017, con decreto del Mibact e della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia e Basilicata ricopre incarico di Ispettore Archivistico onorario.  

BONATESTA Antonio

Dottore di ricerca in Storia Contemporanea e docente a contratto presso l’Università del Salento. Attualmente svolge attività di ricerca come visiting fellow presso l’Alcide De Gasperi Research Centre dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Collabora con la Fondazione Gramsci di Bari. È autore di studi sul Mezzogiorno e l’integrazione europea.  

CAPUTO LEZZI Angela

Lavora presso la libreria Liberrima a Lecce fino all’eta’ di 28 anni. Successivamente si laurea in Beni Culturali all’Università del Salento nel 2013 con una tesi che indaga storie di vita e lavoro quotidiano all’interno dell’Agenzia del Tabacco di Lucugnano. Nel 2017 si specializza in Grafica delle Immagini e Fotografia dei Beni Culturali presso l’Istituto delle Industrie Artistiche di Urbino con una tesi intorno alla trasformazione della pianta del tabacco per ottenere altri tipi di supporti utilizzabili in campo fotografico. Consegue anche un Master in Tecniche didattiche, pedagogiche e psicologiche nel 2019 presso l’Università per gli Stranieri di Reggio Calabria. Attualmente si impegna nella valorizzazione di Palazzo Comi a Lucugnano in provincia di Lecce insieme all’associazione Tina Lambrini – Casa Comi.  

COLACI Anna Maria

AInsegna Storia della Pedagogia e Storia della Scuola e delle Istituzioni Educative presso il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento. È autrice di numerosi articoli accademici, saggi e monografie. È membro di diverse società accademiche ed è organizzatrice di convegni di respiro nazionale ed internazionale. Tra i principali temi trattati le riforme scolastiche del Primo Novecento italiano, la ricerca d’archivio sulle realtà scolastiche locali, l’educazione femminile e la condizione della donna tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.  

COLAZZO Salvatore

Professore ordinario di Pedagogia Sperimentale all’Università del Salento, ove insegna oltre alle canoniche materie afferenti al settore, Pedagogia e didattica della musica al DAMS. Fino al 2000 è stato docente di ruolo di Storia della musica per didattica al Conservatorio di Musico “N. Piccinni” di Bari. Si occupa di nessi interdisciplinari che legano la pedagogia a discipline quali la medicina, la storia, la geografia e l’antropologia. Ha svolto intensa attività giornalistica. Ultime pubblicazioni: (con F. Bearzi), New WebQuest, Apprendimento cooperativo, comunità creative di ricerca e complex learning nella scuola di oggi; (con P.G. Ellerani), Service Learning tra didattica e terza missione; (con A. Manfreda), La comunità come risorsa; Abreu e… dintorni.

DE MARCO Elisabetta

Pedagogista e dottore di Ricerca in “Pedagogia e Scienze dell’Educazione” presso l’Università di Foggia con una tesi sul  digitalstorytelling come metodo etnografico e partecipato di ricerca, è socio fondatore e consigliere di amministrazione di EspérO, SpinOFF dell’Università del Salento che si occupa di ricerca applicata per la Formazione Avanzata. Attualmente collabora su alcuni progetti universitari e svolge attività di ricerca nel gruppo del prof. Salvatore Colazzo. Svolge, inoltre, attività di consulenza sulla didattica on line per enti di formazione privati e attività di formazione dei docenti sulle competenze digitali. 

DI PIETRO Emanuela

Romana, si è diplomata “Magna cum Laude probatus” in Canto Gregoriano e Musica Sacra presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.  

E’ docente di ruolo di “Direzione di coro e repertorio corale” per Didattica della musica al Conservatorio“S.Pietro a Majella” di Napoli dall’anno accademico 1992/93;  

Docente ERASMUS di Direzione di Coro al Conservatorio di Boulogne-Billancourt (Parigi);   E’ stata docente per il corso di vocalità e direzione di coro presso l’Università di Napoli (SICSI);   Ha superato il concorso per l’insegnamento di “Arte Scenica” per i Conservatori di Musica;  Ha frequentato l’Accademia Nazionale di Danza; Ha frequentato i corsi di Fisica all’Università La Sapienza di Roma.  

ERRICO Antonio

È nato nel Salento leccese, dove vive e lavora come dirigente scolastico di un liceo. Con Manni ha pubblicato Favolerie (1996), Fabbricanti di sapere. Metodi e miti dell’arte di insegnare (1999). L’ultima caccia di Federico Ra (2004), Viaggio a Finibusterrae (2007), Stralune (2008), L’esiliato dei pazzi (2012), La pittura dei demoni (2014). Con altri editori: Tra il meraviglioso e il quotidiano (1985), il racconto infinito. Saggio su Luigi Malerba (1998), Angeli regolari (2002), Salento con scritture (2005), Le ragioni della passione. Approdi e avventure del sapere (2009), Fiabe e leggende di Puglia (2013), L’imperfetto lettore (2018), saggi e racconti in volumi collettivi. Collabora con quotidiani e riviste letterarie e scolastiche.  

GARGIULO Andrea

Si Diploma in Pianoforte con il M° Sergio Fiorentino e in Musica Corale presso il Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli, sua città natale, ha suonato e diretto in numerosi festival in Italia, Spagna, Finlandia e Albania. È docente di ruolo presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, già  docente a contratto presso l’Università Federico II di Napoli. È Docente a contratto presso l’Università del Salento, collabora con la Scuola di Musica di Fiesole,  le ASL di Bari e Foggia e l’Università di Bari, Firenze e Salerno. 

GNONI Giuliana

Dopo il Diploma presso il Liceo Artistico consegue le Certificazioni Internazionali ABRSM in Flauto Traverso con il massimo di voti. Laureatasi con Lode in Teorie e Pratiche Educative, presso la facoltà di  Storia, Società e Studi sull’Uomo di Lecce, con una tesi sullo Sviluppo del Patrimonio Sociale attraverso la Musica, inizia a collaborare in modo stabile con EspérO, già spin-off dell’Università del Salento, centro di formazione legato alla cattedra di Pedagogia Sperimentale. Svolge attività di Tutor e Docente formatore in ambito formale e non formale. Da oltre dieci anni lavora a una personale elaborazione didattica, dedicata alla Pre-Lettura musicale in età prescolare, ispirata alla Metodologia Suzuki. Dirige, insieme a Maurizio Mangia, il Centro Sviluppo Talento, unico polo in Salento ad utilizzare questa prestigiosa metodologia per lo studio della Chitarra Classica. 

IMBRIANI Eugenio

È antropologo, insegna presso l’Università del Salento. I suoi interessi sono orientati ai temi della cultura popolare, della scrittura e dell’esperienza etnografica, ai rapporti tra memoria e oblio nella produzione dei patrimoni culturali e dei discorsi sulle identità locali. Ha prodotto numerose pubblicazioni, monografie, saggi apparsi su riviste, in volumi collettanei, atti di convegni; è direttore della rivista “Palaver”; dirige la Sezione etnografica del Museo Civico di Giuggianello (Le).  

LESBANDA

Un esperimento di Banda al Femminile. Il Laboratorio nasce dall’idea di un gruppo di donne gravitanti attorno all’Associazione culturale 42 di Copertino di costituire un ensemble bandistico al femminile. Storicamente in Italia, i gruppi bandistici sono stati considerati sempre un ambito di quasi esclusivo appannaggio maschile. In questi laboratori si procede anche ad una messa in discussione sistematica degli stereotipi di genere legati soprattutto alla pratica di strumenti musicali considerati “non femminili”, come bassotuba, il trombone, etc.

LIPPO Antonella

Da circa mezzo secolo mi chiamano Antonella Lippo e io ho cominciato a crederci. Più difficile è stato capire cosa voler fare da grande. Una travolgente passione per l’arte, nutrita sin dall’infanzia, trascorsa a Taranto tra poeti e laboratori di artisti,  mi ha portato a studiare i grandi della storia dell’arte; primo fra tutti il mio amato- odiato S-Caravaggio. Professionalmente nasco come storico dell’arte, ma sono stata folgorata sulla strada, da Roma a Lecce, dalla luce del giornalismo culturale. E di articolo in articolo, dopo una quasi decennale collaborazione con Il Corriere del Mezzogiorno, ho scoperto l’importanza della comunicazione.  Adesso si inaugura una nuova fase, in cui a contatto con i pedagogisti, ho riscoperto l’importanza dell’arte, legata al suo valore educativo, quale strumento virtuoso per creare nuove energie  e ….ho ricominciato  a crederci. 

MAINARDI Michele

Insegna Geografia all’ITES “Olivetti” di Lecce. Da decenni svolge attività formativa. Ha al suo attivo diverse centinaia di pubblicazioni di cui 50 monografie su argomenti di storia del territorio pugliese. I suoi temi di ricerca ultimamente vertono sulla storia sociale dei media.  

MANFREDA Ada

E’ PhD in ‘Scienze della mente e delle relazioni umane’ (Università del Salento), ha svolto un post-Doc all’Università di Foggia in ‘Media education, progettazione partecipata e comunità’. Abilitata professore associato attualmente è ricercatrice all’Università di RomaTre dove insegna ‘Sperimentalismo, innovazione didattica e pedagogia montessoriana’ e ‘Pedagogia sperimentale’. I suoi interessi scientifici si collocano nell’ambito dei Community Studies. E’ co-direttrice della Summer School di arti performative e community care. Tra le ultime sue pubblicazioni, la monografia: La comunità come risorsa (con S. Colazzo); Formare lo sguardo: valorizzazione del paesaggio e sviluppo del territorio.

MARAGLIANO Roberto

Ha insegnato per quarant’anni in Università, svolgendo attività di docenza e di ricerca a Sassari, Firenze, Lecce, Roma (Sapienza e RomaTre). Si è occupato del rapporto fra didattica, saperi e tecnologie. Da dieci anni a questa parte sperimenta attivamente l’editoria digitale. Buona parte della sua produzione scientifica e divulgativa è accessibile liberamente accedendo a “Scaffale Maragliano”, un repository raggiungibile all’indirizzo: bit.do/MARAGLIANO  

MELILLO Massimo

Giornalista, è stato tra i fondatori nel giugno 1979 del Quotidiano di Lecce, Brindisi e Taranto,dove è stato capo servizio dei settori cultura e spettacoli. Attualmente è vice presidente dell’Associazione della stampa di Puglia. Ha diretto varie riviste e periodici, tra cui la nuova edizione di Avanguardia, fondata da Ignazio Silone, La conquista, Giovane Sinistracon Angelo Molajoli ed Enrico Mentana, e Quaderni di “Giovane Sinistra”.Ha lavorato nelle Edizioni Avanti! –Mondoperaioed è stato redattore dell’Avanti!e collaboratore di Paese sera, l’Unità, Il lavorodi Genova, Dove, Terza rete radiofonica della Rai e di varie iniziative editoriali, discografiche e teatrali. Nel 2000 ha contribuito alla nascita di quiSalento, mensile di eventi, cultura, tradizioni e attualità.  Autore di numerosi saggi, in cui è testimoniato il suo impegno civile per lo sviluppo di una cultura laica e il suo interesse intellettuale per autori come Vittore Fiore e Rina Durante.  

MENGOLI Luigi

Mi sono diplomato in chitarra presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce sotto la guida di Etta Zaccaria. Ho studiato chitarra a dieci corde a Venezia con Angelo Amato, Armonia Principale a Lecce con I.F. Ettorre e Composizione con Franco Donatoni all’Accademia Musicale Pescarese. In seguito mi sono perfezionato presso l’Accademia Internazionale di Biella, seguendo il corso triennale di chitarra, con Angelo Gilardino. Ho conseguito inoltre il Diploma di perfezionamento biennale in “Comunicazione Multimediale e Didattica” presso l’Università degli Studi di Ferrara. Nel 2009 mi sono diplomato in Musica Elettronica presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce sotto la guida di Franco De Grassi. Alcuni dei miei brani sono stati eseguiti a Trento, Lecce, Bari, Roma, Osaka (Giappone). Dal 1978 continua la mia personale ricerca etnomusicologica che mi ha portato nel 2011 alla pubblicazione del “Dizionario dei temi musicali della tradizione salentina”. Sono docente di Chitarra presso la Scuola Secondaria a Indirizzo Musicale di Spongano (Lecce). 

PEZZOLLA Martino

Ha compiuto gli studi di Tromba sotto la guida del M° Francesco Mastro al Paisiello di Taranto, partecipando nel tempo a numerose Master Class con maestri del calibro di Tarr e da Maurice Andrè,  conseguendo il Diploma d’Alto Perfezionamento nella Tecnica degli Ottoni, presso la Scuola di Musica di Fiesole. Attualmente ricopre la Direzione Artistica della “Salento Brass” dell’Accademia “E. e G. Abbate”, svolgendo una prestigiosa carriera concertistica. Collabora attivamente con molte compagini orchestrali europee e di oltre oceano. Attualmente ricopre il ruolo come Docente di Tromba presso il Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” a Bari. 

QUARTA Roberto

Attrice, pedagoga. Lavora da oltre vent’anni con Astragali Teatro. Ha partecipato come attrice a spettacoli e condotto laboratori e progetti teatrali in Italia e in oltre 20 paesi nel mondo.  

RAGANATO Emanuele

Come musicologo e ricercatore sociale, ha scritto per varie riviste internazionali (The Galpin Society Journal, Orbis Idearum etc.). La personale attività musicale lo ha portato ad esibirsi in centinaia di concerti, sia come musicista che come direttore d’orchestra, in Italia e all’estero. È stato direttore del Cubec e del Centro Sperimentale di Pedagogia Musicale “Marta Lassen” di Modena. Attualmente insegna nel Conservatorio di Monopoli. 

RIA Demetrio

Ricercatore di “Pedagogia Sperimentale” presso l’Università del Salento. Abilitato al ruolo dei professori di seconda fascia nel settore 11/D2. Tra i suoi temi di ricerca vi sono le questioni dell’Orientamento e le implicazioni del modello di learnfare sullo sviluppo di capabilities in contesti istituzionali e socio-organizzativo-lavorativi. È autore di diversi articoli, saggi e monografie pubblicate su collane e riviste di settore.   

ROTUNDO Simonetta

Attrice, pedagoga. Dal 2012 lavora con Astragali Teatro. Ha partecipato come attrice a spettacoli e condotto laboratori e progetti teatrali in Italia e in molti paesi nel mondo.  

STELLA Sabrina

Diploma pianoforte conseguito a Taranto, studiato privatamente con lattante. Laurea in lettere università lecce. Diversi corsi di aggiornamento e abilitazione x l’insegnamento. Iniziato a 14 anni dirigendo 2 atto Aida. Mi ha insegnato e spiegato tutto mio padre. Ho seguito tanti utili suggerimenti e consigli di tante persone che hanno suonato con grandi maestri nel periodo d’oro delle bande. 

SULEIMAN Omar

Attore, promotore attivo di una resistenza culturale, esule palestinese, italiano di adozione (vive in Italia da oltre 40 anni), è un punto di riferimento per la cultura palestinese in Italia.

VETRUGNO Paolo

Dottore di ricerca in Pedagogia dello sviluppo, insegna Arte Sacra presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Lecce – Facoltà Teologica Pugliese ed è professore a contratto di Storia dell’arte moderna presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento. So occupa di Storia dell’arte salentina e ha pubblicato numerosi studi e monografie.  

VIZZI Paola

Si diploma in violino presso il conservatorio ” N. Paganini di Genova” e in direzione di banda presso l’ “Accademia Musicale di Pescara”. In qualità di violinista inizia giovanissima a far parte di vari enti orchestrali. Vince un’audizione presso il Teatro Petruzzelli di Bari e partecipa a numerose tournée in tutto il mondo. Dal 2000 ad oggi è Maestro Concertatore di rinomati complessi bandistici. Nel 2018 costituisce l” Exquirimus International Chamber “, prende parte a due concorsi internazionali e vince in entrambe il primo premio assoluto. È docente di violino presso la sezione musicale della scuola media di Maglie. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...